Ricerca Agenti di Commercio

Come collaborare con un agente

Per incrementare il proprio business e il proprio giro d’affari occorre collaborare con un agente. Ma come iniziare a collaborare con un agente di commercio?
In primo luogo è bene sapere che esistono diverse tipologie di agenti di commercio: i primis quindi bisogna scegliere la categoria concernente il proprio settore e core business.
Occorre quindi partire, qualora non ancora effettuata, da un’analisi interna all’azienda che metta in luce punti di forza e debolezza - la classica SWOT analisi i.e. i punti di forza (Strengths), di debolezza (Weaknesses), le opportunità (Opportunities)  le minacce (Threats) - al fine di una corretta razionalizzazione aziendale.
Emergeranno quindi informazioni cruciali quali gli obiettivi di sviluppo, la complessità del mercato di riferimento, i proprio vantaggi competitivi dei proprio prodotti o servizi e, di fondamentale importanza, il budget disponibile per sviluppare la rete di vendita grazie alla collaborazione con un agente.
Come spiegato in precedenza l’agente che collaborerà con voi si occuperà dei rapporti e contratti commerciali tra la vostra azienda e i clienti, sottoponendo accordi. Il contratto dell’agente è regolato da un mandato di agenzia che stabilisce determinati vicoli e specifiche aree territoriali su cui opera, nonché definisce l’entità e modalità delle provvigioni.
Per collaborare con un agente potrete optare per agenti monomandatari e agenti plurimandatari  a seconda che desideriate l’esclusiva (nella zona affidata all’agente non ci saranno altri incaricati che svolgono lo stesso lavoro affidato) e agenti che possano rappresentare più società contemporaneamente.
A livello contributivo occorre sapere che una significativa distinzione tra agente di commercio plurimandatari e monomandatari è che questi ultimi godono di un trattamento previdenziale specifico (attraverso il FIRR – Fondo Integrativo Rappresentanti), identità per fine rapporto, patto di non concorrenza e identità di clientela.
Entrambe le tipologie di agenti di commercio si inquadrano tra gli “autonomi”, la cui retribuzione è prevista dietro compenso provigionale, con determinati requisiti professionali necessari per l’iscrizione in Camera di Commercio (con la cosiddetta SCIA servizi).
Ora che siete al corrente delle principali caratteristiche dell’agente, come collaborare con un agente quindi? Non resta che selezionare nel nostro sito, che offre il più completo database di agenti iscritti, quello perfetto per la vostra attività!